Come Pescare il Pesce Siluro

20 Giugno 2020 0 di admin

Uno tra i pesci più ambiti dai pescatori è proprio questo che è denominato “siluro”, il suo corpo è allungato e da questa particolarità deriva il suo nome. C’è chi lo ritiene un incrocio tra il pesce gatto ed una anguilla, è molto diffuso specialmente nella bassa padana, ecco qualche consiglio per la pesca.

Partiamo dall’attrezzatura: essendo un pesce decisamente robusto e pesante anche il materiale usato dovrà essere idoneo, ti consiglio quindi una canna da pesca sui tre-quattro metri, più corta invece per la pesca da barca, con un bel mulinello capace di accogliere almeno 200 metri di filo possibilmente dello 0,50.

Parlando invece del tipo di esche, ti consiglio l’anguilla che mi pare il top, scardola, trota e cavedano vanno altrettanto bene; se invece si parla di esche artificiali considero validi i minnow affondanti da almeno 13 centimetri, oppure dei robusti ondulanti sui 20 grammi.

Il pesce siluro apprezza sostare sui fondali, spesso nelle buche che si formano grazie alla corrente, di notte invece si dirige verso acque più basse e vicine alla riva perchè cerca le sue prede, il periodo migliore di pesca è nei cinque mesi centrali dell’anno. Quando abbocca fai attenzione, è un lottatore, può sembrare sfinito ma poi reagirà ancora.