Come Pescare il Tonno Alletterato

14 Settembre 2020 0 di admin

L’alletterato prende il nome dalla caratteristica colorazione a forma di scritte che ha sulla parte alta del corpo. E’ un pesce molto combattivo, essendo un tunnide con il corpo affusolato. Ecco una guida per come pescare questo stupendo e divertente pesce.

La pesca dell’alletterato è simile nelle linee generali a quella del tonno rosso, ma con alcune differenze. La zona di pesca varia da fondali di 50 metri fino ai 100 metri abbondanti. In ogni zona sarà necessaria una buona strisciata di pastura a base di sarde per richiamare gli esemplari in zona fin sotto la nostra barca. Continua l’azione di pastura per tutta la giornata di pesca.

Per quanto riguarda le canne ed i mulinelli, dipende tutto da quando vorrai essere sportivo. Non superare mai le 20 libbre, altrimenti non ti divertirai neppure! Un buon compromesso è dato da attrezzatura da 8-12 libbre. Imbobina i mulinelli con del buon monofilo dello stesso libbraggio. Evita i fili trecciati.

La montatura sarà composta da un chicco di riso sulla lenza madre per regolare la profondità. In seguito metti un galleggiante sferico di polistirolo ben visibile. Prima della girella inserisci sul monofilo un piombo da 30g. Il terminale dello 0,40mm sarà lungo un metro e mezzo. Infine innesca su un buon amo una sardina intera e non ti resta che attendere!