Come Preparare il Cioccolato allo Zenzero Candito

14 Gennaio 2021 0 di admin

L’altro giorno, con quel piccolo avanzo di cioccolato fondente che mi era rimasto dalla preparazione dei cioccolatini allo zafferano, ho pensato di fare una prova e di creare degli alberini di cioccolato allo zenzero candito.

Ingredienti
50 grammi di zenzero pulito
80 grammi di zucchero semolato
100 grammi di cioccolato nero

Procedimento
La difficoltà di questa ricetta sta tutta nel candire lo zenzero che è operazione lunga e noiosa, ma che profuma tutta la casa.
Dopo aver pulito la radice di zenzero, taglialo a fettine e fallo sobbollire in acqua (proporzione 1:3, una parte di zenzero, tre di acqua), per circa 40 minuti. Consiglio una lettura rilassante durante questa operazione, perchè il profumo che sprigiona dalla pentola è fantastico, anche se il meglio deve ancora venire. Prova con una forchetta la consistenza dello zenzero che deve ammorbidirsi e perdere la fibrosità Scola e rimetti in pentola, stavolta con una parte di acqua e lo zucchero (puoi anche usare lo zucchero di canna, io non lo amo, ma se preferisci…). Fai sobbollire per circa 30 minuti fino a che la parte liquida non si sarà asciugata. Fai raffreddare i canditi su un foglio di silicone (la carta da forno in mancanza del silicone, andrà benissimo) e spolvera con un pizzico di zucchero semolato. Tieni da parte lo sciroppo, una cucchiaiata dentro un tazza di acqua bollente ha effetti digestivi e confortanti.
Oooooh i canditi sono pronti, quando si saranno raffreddato, riponili in un barattolo ermetico, tanto noi ne useremo pochissimi…
Adesso, tempera il cioccolato (ricordi: bagnomaria, 51 gradi, marmo, spatola, 29 gradi e via) e stendilo in uno strato sottile su una placca coperta con un foglio di silicone (si, ok, carta da forno), non importa se non è perfettamente uniforme, i segni della spatola e la ruvidezza si devono vedere e cospargi con pezzettini di zenzero che avrai ricavato da un paio di canditi. Non esagerare, assaggia perché troppo zenzero può produrre quell’effetto saponetta assassina che ti potrebbe accompagnare per tutta la giornata.
Via, adesso, in frigo!
Dunque io, per mia perversione personale, ho tolto dal frigo la placca dopo pochi minuti e ho realizzato con un tagliabiscotti dei piccoli alberini che andranno a guarnire un mascarpone montato (tu puoi anche saltare questo passaggio e spezzare la tavolettona a mano e farne quello che vuoi) poi ho rimesso tutto in frigorifero, fino al momento della foto.